Ecco qui il primo menu settimanale di settembre!

Le vacanze sono state un’ottima occasione per divorare (letteralmente!) libri di cucina, ma dopo tanta teoria è finalmente arrivato il momento di passare alla pratica.
Accanto alle novità anche qualche piatto già collaudato, di cui sia io che i bambini abbiamo sentito la mancanza durante queste settimane fuori casa.

Questa è solo una traccia per aiutarmi (e aiutarvi!) a fare la lista della spesa, non mancano mai sulla mia tavola verdure verdi in foglia sia crude che cotte e un’altra verdura di un altro colore.
Dopo cena, mentre io riordino la cucina, mio marito taglia un piatto di frutta per tutti.

Lunedì:

Riso e piselli al pomodoro al profumo di limone, cavoletti di Bruxelles speziati al forno
Io aggiungo due cucchiai di passata di pomodoro insieme al brodo, e alla fine una grattugiata di scorza di un limone non trattato. La mantecatura la faccio quando ancora il riso non ha assorbito tutto il brodo, con un cucchiaio di burro di anacardi 100%.
Uso riso semi integrale, che cuoce in solo due minuti in più rispetto al riso raffinato.
Per i cavoletti di Burxelles, tagliateli a metà e utilizzate le spezie che preferite, senza risparmiarvi!

Martedì:

Hummus di ceci ai pomodori secchi da spalmare su tigelle o piadine all’olio di oliva
Si potrà evincere facilmente che questa sera ho in programma di tornare tardi dal lavoro!
L’hummus di ceci si prepara in pochi minuti, l’aggiunta di pomodori secchi lo arricchisce ulteriormente di ferro e gli conferisce un sapore di estate a cui ancora non si può rinunciare.
Preparo foglie di lattuga o di spinaci novellli, carote julienne, cetrioli e pomodori a fette così i bambini possono comporre a piacimento la propria cena.
Dessert? Frullo banane a fette con mirtilli, che avrò messo a congelare la mattina. Li tiro fuori appena ci sediamo a tavola, così hanno tempo di ammorbidirsi un po’. Una frullata et … voilà!

Mercoledì:

Fagottino di pasta fillo ripieno di carciofi trifolati al prezzemolo e fagioli cannellini, spinaci saltati in padella.
Sapevate che esistono i rotoli di pasta fillo surgelati? Per quanto mi riguarda, mai più senza!
I carciofi surgelati si cuociono in pochi minuti. Alcuni li lascio interi, altri li frullo con parte dei fagioli cannellini. Le cene che si mangiano con le mani riscuotono sempre un grandissimo successo a casa nostra!

 

Giovedì:

Pizza di quinoa al sugo di pomodoro con spinaci
Io seguo questa ricetta qui: https://deliciouslyella.com/2013/03/02/vegan-quinoa-pizza-crust-gluten-free-dairy-free/
Raddoppio le dosi per 4 persone (2 adulti e 2 bambini), e ne faccio due teglie.
La quinoa (e gli altri pseudo cereali) hanno un contenuto proteico molto alto, e presentano tutti gli amminoacidi essenziali in ottime proporzioni.
Dal momento che i miei bambini ne spazzolano una a testa (e ne vorrebbero ancora), non mi preoccupo di arricchire il pasto con altre proteine vegetali (va detto, in ogni caso, che le proteine sono dappertutto e che è impossibile raggiungere il fabbisogno calorico senza introdure a sufficienza).
Se i vostri bimbi mangiano molto poco, potete “allungare” il sugo di pomodoro con del tofu vellutato.

 

Venerdì: 

Grano saraceno al pesto di rucola e basilico, lenticchie in umido con verdure
Un pizzico di rucola, verdura ricchissima di calcio (più di 300 mg per etto!), nel pesto di basilico abitua i bambini fin da piccoli al suo sapore un po’ pungente.
Un grande vantaggio amarla, visto il suo meraviglioso profilo nutrizionale.
Lascio alcune mandorle a bagno al mattino e la sera le frullo con i pinoli, il basilico, la rucola e un po’ di olio.
Le lenticchie sono le migliori amiche delle mamme a corto di tempo. Cuociono in 30-40 minuti e non necessitano di ammollo (perfette anche per chi è un po’ sbadato!)

Buona Settimana!

Dr. Silvia Goggi, Medico Nutrizionista