ROSELLA

Aaaaaargh panico, il mio pargoletto ha il sederino rosso. E adesso cosa faccio? E come posso evitare che accada di nuovo?

Innanzitutto per prevenire l’arrossamento il pannolino va cambiato spesso: è importante farlo ogni volta che il bambino si scarica, ma non necessariamente appena si scarica. Se dorme puoi lasciarlo dormire…sono così belli quando dormono!!!

Nella maggior parte dei casi può bastare il lavaggio con acqua corrente. Ad ogni cambio bisogna ricordarsi di asciugarlo con molta cura, non sfregando, ma tamponando la pelle, soprattutto nella zona delle pieghe. A proposito…hai notato che il sederino dei neonati ha la cellulite?! Non è necessario applicare la crema ad ogni cambio, anche se qualche crema è pubblicizzata come indispensabile per la loro sopravvivenza.

Qualora invece il sederino del bambino si presentasse arrossato lascialo più possibile all’aria e prova ad applicare una pasta all’ossido di zinco un po’ spessa per 3-4 giorni per 2-3 volte al giorno.

Nel caso in cui l’arrossamento non regredisca dopo il trattamento e comparissero “piaghette” e/o puntini rossi, potrebbe trattarsi di un’infezione da Candida, un fungo che prolifera allegramente negli ambienti umidi come nel pannolino. In questo caso è necessario contattare il Pediatra, che dopo un’attenta valutazione consiglierà una crema specifica.

 

Perchè il sederino si arrossa?

Le cause che creano irritazione della pelle del sederino possono essere molteplici. La pelle dei neonati è particolarmente sensibile e il contatto prolungato con l’urina e con le feci può favorire arrossamenti e talvolta screpolature.

Anche lo sfregamento del pannolino o l’uso di detergenti troppo aggressivi possono irritate la pelle. Il Pediatra mi ha consigliato di scegliere saponi che facciano poca schiuma e non siano profumati.

Le ‘Sante Salviettine’ sono una manna dal cielo, non mancano mai nella borsa di una mamma, pronte per qualsiasi urgenza, ma attenzione perché contengono alcool e profumi non sempre ben tollerati dal sederino del nostro bambino. Quando hai a disposizione l’acqua corrente sempre meglio usare quella!

Quindi ricapitolando:

  1. cambia spesso il pannolino, pulisci e asciuga accuratamente soprattutto in prossimità delle pieghe della pelle
  2. non usare detergenti, salviette o creme se non necessari
  3. in caso di rossore applica una crema all’ossido di zinco. Nel caso il rossore non regredisca contatta il Pediatra

 

Ora basta parlare di cacca e pipì!