SAMANTHA BARBERO di NAURAL VEGAN CHEF

Il Natale ci offre la preziosa occasione di passare più tempo con la nostra famiglia. Un modo per festeggiare questa occasione di stare insieme è anche quello di coccolarci a tavola.
Cosa ne pensate se per questo Natale cerchiamo di far felici i commensali realizzando piatti che non scontentino nessuno, 100% vegetali, sani, colorati e gustosi? Cosa dici Silvia Goggi?
Proviamoci, chissà che non ne rimangano tutti piacevolmente sorpresi!

Qui di seguito vi propongo un menu completo per stupire i vostri ospiti.
Le regole base? Semplicità e velocità d’esecuzione, sempre… o quasi!

Partiamo dagli antipasti

Insalata di finocchio, arancia, noci e melograno

Ingredienti per 4 o 6 personeinsalata di finocchio

3 finocchi di media grandezza
1 arancia
15 gerigli di noci
mezzo melograno
zenzero in polvere o fresco

Preparazione

Mondate i finocchi, privateli della parte più dura e iniziate a tagliarli molto sottili.
Tagliate l’arancia a tocchetti e aggiungetela ai finocchi (potete metterne anche meno di 1 intera, in base ai vostri gusti e preferenze).
Schiacciate le noci, tritate grossolanamente i gherigli al coltello e aggiungete al resto degli ingredienti.
Sgranate la metà del melograno e aggiungete i semini all’insalata, aggiustate di sale e olio.
Se volete aggiungere lo zenzero fresco, potete grattugiarne un po’ nell’olio (e fare una sorta di emulsione) e farlo agire per un pochino, altrimenti, spolverate con poco zenzero in polvere la vostra insalata.
Preparatela in anticipo, così da lasciare insaporire tutti gli ingredienti tra di loro.

Commento del Medico Nutrizionista Silvia Goggi: il melograno è un potentissimo antiossidante, e porta con sé un concentrato di salute!

 

Hummus di ceci, olive e pomodori secchi

Ingredienti per diverse tartine

200 g di ceci cotti
6 pomodori secchi
2 cucchiai di olive taggiasche senza nocciolo

Preparazione

Frullate i ceci con i pomodori secchi e le olive, ripete l’operazione più volte, aggiungendo olio e sale quanto bastano.
Per ammorbidire e rendere cremoso l’hummus potete usare l’acqua di cottura dei ceci, altrimenti anche l’acqua normale. Dosatevi poco alla volta fino a consistenza gradita.
Potete usare questo hummus per accompagnare cruditè di verdure oppure fare delle tartine con gallette o pane tostato (magari fatto a forma di alberello con le formine dei biscotti).

Commento di Silvia Goggi: questo è un piatto ricco di ferro non solo per i ceci, ma anche grazie alla presenza dei pomodori secchi, che avendo perso l’acqua, risultano più concentrati di questo minerale.

 

Primo piatto

Pasta fresca con pesto di noci

Ingredienti per 4 personepasta con il pesto di noci

500 g di pasta fresca (tipo trofie)
Pesto di noci
olio evo

Per il pesto di noci:

100 g di noci (circa 20 noci)
20 g di pinoli
100 – 120 ml di panna vegetale
30 g di mollica di pane
latte vegetale q.b. a coprire la mollica di pane
1 cucchiaio di maggiorana
2-3 cucchiai di olio evo

Preparazione

Bagnate il pane con il latte in un recipiente. Schiacciate le noci fino a ricavarne 100 g e mettetele nel mixer con gli altri ingredienti. Aggiungete il pane strizzato e se necessario anche il latte avanzato.
Salate e ripetete l’operazione di frullatura per alcune volte. Al bisogno aggiungete ancora panna in base alla salsa che si vuole ottenere, più o meno densa.

Potete usare questo pesto con la pasta che più vi aggrada, ricordandovi di tenere un po’ di acqua di cottura necessaria per mantecare al meglio il condimento.

Commento di Silvia Goggi: se dopo pranzo sono previsti dei giochi di società, gli omega-3 delle noci aiuteranno la vostra mente a rimanere lucida e vincere ogni partita!

 

Secondo piatto

Torta di crepes di ceci con carciofi

Ingredientitorta di crepes con besciamella e carciofi

120 g di farina di ceci
260 ml di acqua
Timo
½ limone
Olio evo e sale
Besciamella (ricetta sotto *)
4 piccoli carciofi

Preparazione

Preparate la pastella per le crepes con la farina e l’acqua. Aggiungete 1 cucchiaio di olio evo, il timo (fresco o secco, ne basterà molto poco) e lasciate riposare un’ora in frigo (se potete anche di più).
Nel frattempo preparate la besciamella e lasciatela raffreddare completamente.
Pulite accuratamente i carciofi e metteteli in acqua acidula (con il limone). Una volta puliti tutti, tagliateli sottili e fateli cuocere in padella con olio evo per circa 10 minuti, rimestando continuamente.
Quindi aggiungete acqua e terminate la cottura (dovranno essere belli teneri).
Oliate una padella da 24 cm e iniziate a versare un mestolo di pastella in modo uniforme. Con l’aiuto di una spatola, girate e fate cuocere su entrambi i lati. Continuate così fino a terminare la pastella.
Di solito si ottengono 4 crepes.

In una teglia (oliata o rivestita da carta da forno) iniziate a comporre la vostra torta impilando crepes, besciamella e carciofi. Continuate fino a fare tre strati (la quarta crepes potrete mangiarvela così), livellate bene gli ingredienti e terminate la superficie con la besciamella.
Se ne è avanzato, potete adagiare anche qualche carciofo. Fate cuocere in forno statico per circa 15-20 minuti a 180°C.

Al posto dei carciofi, se non li amate, potete usare anche i funghi, il radicchio o i broccoli.
Come contorno potete accompagnarci una bella insalata condita con limone e vari semi oleosi.

*Per la Besciamella:

Ingredienti

500 ml di latte di soia senza zucchero
50 g di olio evo
40 g di farina 0
sale e noce moscata

Preparazione

Fate scaldare l’olio evo in un pentolino, toglietelo per un attimo dal fuoco, versate la farina e mescolate con cura al fine di evitare la formazione di grumi.
 Riportate sul fuoco, aggiungete il latte (poco per volta), sale e noce moscata e fate cuocere fin tanto che non si sarà addensata, continuando a mescolare.

Commento di Silvia Goggi: i carciofi sono una verdura preziosa, oltre che per il loro costo elevato, anche per il contenuto di calcio e di composti bioattivi che aiuteranno il vostro fegato a depurarsi dagli eccessi natalizi.

 

Dolce

Arrivati a questo punto, potrete proporre della frutta, magari con cioccolato fondente, panettone vegan gastronomico (ormai è reperibile ovunque) o frutta secca.
 Se invece volete preparare anche un finger food natalizio, ecco la ricetta che fa al caso vostro!

tartufini vegan Tartufini al cioccolato bianco di soia

Ingredienti per 6 tartufini

60 g di cioccolato bianco (bianco di soia, Il Modicano)
3-4 biscotti petit a pezzetti (o frullati grossolanamente)
25 g di latte vegetale
1 puntina di scorza di limone
granella a piacere (pistacchi, mandorle, nocciole, noci)

Preparazione

Scaldate il latte fino a portarlo quasi a bollore.
Tritate il cioccolato, trasferitelo in una ciotola e unite il latte, i biscotti e il limone.
Amalgamate gli ingredienti e lasciate riposare in frigo per due ore.
Create le palline, rotolatele nelle granelle e fate riposare ancora un’altra ora in frigo.
Per dimezzare i tempi, potete anche farli stare in freezer.

Commento di Silvia Goggi: a Natale il dolce è una prescrizione obbligatoria!

Se è vero che a Natale siamo tutti più buoni…è altrettanto vero che possiamo cucinare etico, in modo veloce e senza usare necessariamente prodotti vegetali inusuali. Si possono usare quelli che sono abitualmente nella dispensa o nel frigo. O comunque facilmente reperibili al supermercato.

Ho realizzato questo menu pensando alle esigenze delle persone che lavorano, si occupano della casa e hanno sempre poco tempo da passare ai fornelli! Per questo ho scelto delle ricette molto facili, che si possano preparare anche con due-tre giorni d’anticipo e che potranno stupire anche l’onnivoro più reticente!

Buon Natale!

Alcune di queste ricette sono tratte dalla collana di libri editi da Età dell’Acquario.